Lo Zen e l’arte dell’uncinetto

La vita di una mamma è fatta a volte di attese: oltre la prima, lunghissima attesa di 9 mesi, si aspetta mentre fanno sport, si aspetta che escano da scuola, si aspetta in sala d’attesa dal dottore.

A volte riempio questi tempi con un libro, ho sempre il mio ebook-reader nella borsa: ma quando sono in fase creativa in borsa ho sempre un gomitolo di cotone e un uncinetto.

Se intendete seguire il mio esempio, preparatevi a essere osservate con curiosità. Ancora per molti l’uncinetto è una roba da anziana nonnina, e una giovane donna che tira fuori dalla borsa l’uncinetto è vista con lo stesso stupore di un mago che tira fuori un coniglio dal cilindro.

Voi non fateci caso e godetevi i benefici oramai scientificamente dimostrati del lavoro all’uncinetto: c’è chi dice che siano paragonabili a quelli della meditazione.
Concentrarsi sul lavoro da svolgere ci tiene saldi nel momento presente e allontana altri pensieri ed eventuali preoccupazioni.
La mente è concentrata sui ripetitivi movimenti delle dita, sul motivo che lentamente emerge dall’intrecciarsi del filo, sulla sequenza di punti da eseguire con attenzione per realizzare il progetto.

uncinetto-nellattesa

e voi? Cosa tirate fuori dal cilindro per trascorrere le attese?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...