A proposito dei mercatini di Natale

Anche questa settimana siamo state impegnate nei mercatini di Natale: l’8 dicembre siamo state alla fiera di Borgonuovo di Tarano, mentre domenica 11 alla Mostra mercato delle stagioni di Cantalupo.

A Borgonuovo, dove la fiera si teneva solo al mattino, abbiamo sperimentato la configurazione della bancarella senza il gazebo.
Fortunatamente il freddo intenso del mattino è stato mitigato dal sole che ha scaldato l’aria nel corso della mattinata.

fiera-borgonuovo-1

A Cantalupo invece avevamo montato sia gazebo che luci perchè saremmo rimaste fino all’ora di cena.

Il mercatino si svolgeva nella piazza centrale di Cantalupo: al mattino c’erano poche persone oltre agli addetti ai lavori.

20161211_095055

In tarda mattinata l’affluenza ha cominciato ad aumentare. Hanno contribuito a movimentare l’atmosfera le esibizioni delle majorettes e l’arrivo di Babbo Natale che si faceva fotografare con i bambini.

Durante il pomeriggio, con il calare del sole, l’atmosfera è diventata ancora più magica. Con il buio risaltavano tutte le luci dei vari stand e le musiche natalizie riecheggiavano nell’aria.

cantalupo-di-notte

Rispetto all’anno scorso abbiamo modificato l’assetto dei prodotti sulla bancarella: abbiamo messo delle cassette di legno rivestite di carta bianca sul tavolo in modo da poter poggiare alcuni oggetti come i sottopentola che avrebbero avuto maggiore visibilità. All’interno di una cassetta abbiamo sistemato il presepe all’uncinetto.

è interessante vedere la diversa organizzazione di questi mercatini: alcuni richiedono un contributo agli espositori, in altri la partecipazione è gratuita. Alcuni paesi richiedono un tesserino di hobbista da richiedere in comune, ad altri basta la dichiarazione di vendita di opere del proprio ingegno. Alcune pro loco forniscono agli espositori luci e corrente, la possibilità di ordinare un pranzo a portar via in uno dei locali del posto. Altre offrono agli espositori e ai passanti vin brulè, caldarroste o panettone e pandoro. 

A seconda del grado di attenzione ai dettagli degli organizzatori, è un piacere partecipare ai mercatini. Resta una fatica: bisogna alzarsi presto al mattino, affrontare il viaggio, montare la bancarella, restare tutta la giornata al freddo.

Ma quando si viene anche un po’ coccolati, queste cose passano in secondo piano.

e quando cominci a esporre ai mercatini, ovvero ti trovi dall’altra parte della barricata-bancarella, capisci quanto lavoro ci sia dietro ciascun banchetto di prodotti artigianali. Sia il tempo impiegato nella produzione dell’oggetto sia quello trascorso a esporlo nelle piazze in attesa del cliente interessato proprio a quel tipo di oggetto.

Annunci

Un pensiero su “A proposito dei mercatini di Natale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...