La nostra campagna

La terra continua a tremare

Antonella ed io viviamo in un piccolo paese di campagna della Bassa Sabina Laziale, a metà strada tra Roma e Rieti.
L’epicentro delle scosse di terremoto di ieri è a una cinquantina di chilometri da qui: le abbiamo sentite molto bene, dopo la seconda le scuole sono state evacuate e oggi sono chiuse per controlli. Fortunatamente non ci sono stati danni, ma lo spavento è tanto e grande la tristezza nel vedere come sono ridotti i paesi qui vicino.

Il nostro paese conta un migliaio di abitanti: c’è il centro storico, con gli edifici in pietra, oramai scarsamente abitato, e poi il resto del paese che si sviluppa con edifici bassi e qualche attività commerciale.
Il verde è il colore dominante: lo sguardo spazia libero sulle morbide colline.
L’ulivo è la coltivazione principale: il nostro olio extravergine è rinomato in tutta Italia.

Quasi ogni abitazione ha il proprio orto e animali da cortile: chi ha più terra ha anche piante da frutto e allevamenti.
Io ad esempio al momento ho: 4 cani (3 pastori maremmani e un bastardino), una gatta (ma fino a qualche mese fa erano otto, in seguito ad alcune cucciolate), e 6 polli (le oche e i tacchini al momento non ci sono più…)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...